Legittima l'autorizzazione alla cooperazione rafforzata nel settore del brevetto unitario: la Corte respinge i ricorsi di Italia e Spagna

03.05.2013

Con una decisione del marzo 2011, il Consiglio aveva autorizzato una cooperazione rafforzata nel settore del brevetto unitario, cui partecipavano 25 dei 27 Stati membri (ne rimanevano fuori Italia e Spagna, che avevano rifiutato di parteciparvi). Dopo che i due Stati rimasti fuori hanno presentato ricorso, adducendo diversi motivi di invalidit√† della decisione del Consiglio, la Corte di giustizia si √® pronunciata, respingendoli entrambi. Essa, dopo avere constatato che la materia de qua ricade nell’ambito delle competenze concorrenti, come prescrive l’art. 329, par. 1, TFUE, non ha accolto le lagnanze di Italia e Spagna, secondo cui la cooperazione rafforzata era diretta ad eludere il requisito dell’unanimit√†, non raggiungibile a fronte dell’opposizione dei due detti Stati in merito al regime linguistico unitario.

In allegato il testo della sentenza.

F. Cherubini


Scarica documento