Il testo unico sulla documentazione amministrativa, DPR 28 dicembre 2000, n. 445, coordinato con le norme di recepimento interno della direttiva 1999/93/CE (d.lgs. 23 gennaio 2002, n. 10 e DPR 7 aprile 2003, n. 137)

24.06.2003

A seguito del recepimento interno della direttiva 1999/93/CE, relativa ad un quadro comunitario per le firme elettroniche, avvenuto tramite due distinti atti normativi, il d. lgs. 23 gennaio 2003, n. 10 (Attuazione della direttiva 1999/93/CE relativa ad una quadro comunitario per le firme elettroniche) e il D.P.R. 7 aprile 2003, n. 137 (Regolamento recante disposizioni di coordinamento in materia di firme elettroniche a norma dell’articolo 13 del decreto legislativo 23 gennaio 2003, n. 10), √® stato significativamente novellato il testo unico sulla documentazione amministrativa, D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445/2000.
Queste norme segnano un passaggio fondamentale, in particolare, nella regolamentazione della sottoscrizione informatica: dalla tecnologia digitale, prescelta dal nostro legislatore a partire dal D.P.R. n. 513/1997, si passa ad opzioni tecnologiche differenziate, le quali, sulla base dell’approccio di politica del diritto fatto proprio dal legislatore comunitario, riflettono differenti livelli di affidabilit√† e di sicurezza dei dispositivi di firma.
Si riporta la versione del testo unico sulla documentazione amministrativa del 2000 coordinata con le norme del d. lgs. n. 10/2002 e del D.P.R. n. 137/2003. Le modificazioni al testo unico introdotto dal d. lgs. n. 10/2002 sono segnalate in corsivo; quelle apportate dal D.P.R. n. 137/2003, invece, sono riportate in neretto.
I testi del D.P.R. n. 445/2000, coordinato con il d. lgs. n. 10/2002, e del D.P.R. n. 137/2003 sono disponibili sul sito www.interlex.it

di Giuseppe Cammarota e Rosalba Picerno


Scarica documento