RifiutiCorte europea di Giustizia 24 gennaio 2002, causa C-466/99

24.01.2002

Con atto introduttivo depositato nella cancelleria della Corte il 3 dicembre 1999, la Commissione delle Comunit√† europee ha proposto, ai sensi dell’articolo 226 CE, un ricorso diretto a far dichiarare che, non avendo comunicato alla Commissione informazioni relative ai piani di gestione e di smaltimento dei rifiuti, dei rifiuti pericolosi, degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio, la Repubblica italiana √® venuta meno agli obblighi ad essa incombenti in forza degli articoli 7 della direttiva del Consiglio 15 luglio 1975, 75/442/CEE, relativa ai rifiuti (G.U. L 194, pag. 47), come modificata dalla direttiva del Consiglio 18 marzo 1991, 91/156/CEE (G.U. L 78, pag. 32; in prosieguo: la ‘direttiva 75/442 modificata’), 6 della direttiva del Consiglio 12 dicembre 1991, 91/689/CEE, relativa ai rifiuti pericolosi (G.U. L 377, pag. 20), e 14 della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 20 dicembre 1994, 94/62/CE, sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio.

a cura di Emanuela Gallo


Scarica documento